logoeridaneatrasparentedefinitivo

ULTIMI EVENTI

RASSEGNA STAMPA

CONTATTI

BLOG

LA TESTIMONIANZA

16-11-2020 00:00

Daniele Rocchetto

Contemporanea, Contemporanea, Eridanea, Po, Daniele Rocchetto,

LA TESTIMONIANZA

Ricordo come esperienza evolutiva e culturale, lo studio e registrazione del mio personaggio, Hambergo, condottiero del popolo Crepos. Ricordo le moti

rocchetto2-1610714218.jpg

Ricordo come esperienza evolutiva e culturale, lo studio e registrazione del mio personaggio, Hambergo, condottiero del popolo Crepos. Ricordo le motivazioni datemi da Sergio nelle fasi del racconto, e devo dire che mai ho sentito tanta preparazione ed erudizione, tanta passione e coinvolgimento! E’ stato come avere un decrittatore del tempo, una stele che mi ha permesso di capire ciò che per me era sconosciuto. Raramente mi sono divertito così, tra l’amicizia e professionalità del mio mentore Marino e l’impostazione di Sergio. Questo progetto poi visto nella sua integrità, mi è parso davvero un’occasione per riscoprire miti e territorio.
Solesino, 16 novembre 2020

BIBIOGRAFIA

 

Daniele Rocchetto nasce nel 1965 a Solesino e vi dimora.

Esperienze artistiche

Pittura
Fin da giovane si interessa alla pittura, entrando a far parte tra il 1987 ed il 1994 del gruppo pittori “Tre Scalini del Piovego” di Padova. Ha partecipato a numerose mostre collettive e  concorsi.

Musica
Tra il ‘98 e il 2001 studia il sax tenore. Sucessivamente entra a far parte del Coro Lirico rodigino “Le voci della musica”, diretto dal Maestro Daniele Marabese.

Fotografia
Da una decina d’anni si interessa alla fotografia, come esigenza nel continuare a dipingere e
raccontare. Negli ultimi tempi si é appassionato al realismo del bianco e nero. 

Fa parte del Fotoclub Este, con il quale ha esposto in mostre collettive. Propone regie  fotografiche, come LA VALIGIA DEI SOGNI, realizzata per il Fotoclub Este nel maggio 2018 presso Villa  Contarini-Giovannelli di Vò Vecchio. Nell’ottobre 2018, in occasione della giornata mondiale sulla sanità mentale, espone il progetto STULTIFERA NAVIS* presso la sala della Pescheria Vecchia di Este. Attualmente ha terminato l’ultimo progetto, DUALITÀ, IL DOPPIO STATO DELL’ESSERE*. Il suo modo di costruire l’immagine è unione di teatro, pittura e fotografia.
(Lavori che sono pubblicati nella sezione Experimenta, ndr.)

Teatro
Dal 1993 lavora come attore, scenografo e regista presso la compagnia “LA GIOIOSA” di  Solesino.
Attualmente segue la regia de La cena dei cretini di Weber, in cui é anche attore.

Nel 1998 -1999 ha seguito un corso di formazione teatrale con Emanuele Pasqualini e Giorgia
Penzo , dei Pantakin Da Venezia.

Ha esordito nel Don Checco di Rovinelli, poi con Duse in Carte in tola, La cena dei cretini di
Weber. Seguono poi Twist di Exton.

Nel 2010 ha seguito un corso di dizione con Marino Bellini del TPO.
Nello stesso anno ha frequentato uno stage con il regista Ferdinando De Laurentis del TPO.
Nel 2012 ha frequentato ancora uno stage, che come il precedente curava lettura espressiva e voce, diretto sempre da Ferdinando De Laurentis.
Poi, con la regia di Simone Toffanin in Rumors di Simon .
Dal 2013 collabora con Toffanin in Cast.
Nel 2016, sempre con il regista Ferdinando De Laurentis, ha partecipato al film La madre  distratta.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

logoeridaneatrasparentedefinitivo
Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder